Le alterne vicende belliche, ivi compresi i bombardamenti dell'ultima grande guerra, e la sopraelevazione per sistemarvi dei reparti di assistenza, avevano reso necessario un supporto murario alle colonne originali nella navata più integra e analoga simmetrica realizzazione dell'altra.
In effetti chi si trova nelle navate laterali non ha alcuna visione dell'azione che si svolge all'altare, cosa a cui si è ovviato, fino ad oggi, con la collocazione di alcuni apparecchi televisivi.
Il progetto consiste nel togliere la parte muraria aggiunta, rinforzare il soffitto, sistemare colonne diverse dalle esistenti nella navata che ne è sprovvista.
Lo scopo è quello di far partecipe l'assemblea in un processo di animazione che coinvolge tutto l'istituto e che, per noi orionini, non può partire che dalla chiesa. In secondo luogo, e per certi versi non meno importante, si tratta di recuperare alla città un bene storico finora apprezzato solo da esperti e studiosi.

La spesa è rilevante, come si può ben comprendere. Per dare una mano si è pensato di aprire una raccolta.
Il nome di chi vorrà fare un'offerta per la realizzazione dell'opera verrà segnato su di una cartolina che sarà depositata in un'urna sita nell'abside della chiesa,
Se tale offerta sarà superiore di 500 euro od oltre, il nome di chi egli vorrà ricordare sarà inciso su di una lastra di marmo che verrà esposta sulla parete di fondo della chiesa.

In tutti i casi la riconoscenza degli ospiti del Piccolo Cottolengo si manifesterà nella preghiera.
Grazie!

Le offerte relative alla ristrutturazione della chiesa vanno versate tramite
Conto Corrente Bancario 12605 Credito Bergamasco
CODICE ABI 3336
CODICE CAB 01041
intestato al Piccolo Cottolengo di Don Orione

Per informazioni riguardanti il progetto di ristrutturazione ed eventuali forme di contribuzione allo stesso, si può scrivere a:

Don Germano Corona
Via Paverano 55
16143 Genova

telefonargli allo 0105229337
oppure via email: germanocorona@pcdo.it

Le Animatrici dell'Istituto di Paverano hanno pazientemente recuperato le pietre provenienti dalla demolizione della vecchia chiesa e le hanno messe in vendita, a contribuzione dei lavori in atto.
La copertina della rivista "Amici di Don Orione", il mensile del Piccolo Cottolengo di Don Orione genovese, per tutto il 2003 verrà dedicata alla ristrutturazione in atto. All'interno della rivista verranno di volta in volta pubblicati i nomi dei benefattori.
Per vedere lo stato aggiornato dei contributi dei Benefattori, click sul grafico.