Volta a crociera in pietra della navata di sinistra, a sostegno del vecchio pavimento in graniglia.

E' stata intrapresa opera di demolizione delle volte delle due navate in quanto strutture relativamente recenti.
Queste volte sono state edificate con buona probabilità attorno attorno al 1924, in seguito ai restauri eseguiti in quegli anni dietro impulso del dott.Giuseppe Portigliotti, psichiatra, scrittore ed appassionato cultore della storia e dell'arte, che all'epoca prestava servizio presso l'Ospedale Psichiatrico di Paverano.
Particolare della sezione della volta in via di demolizione.


Demolizione solaio a tetto. Particolare del cordolo di appoggio.

Particolare lungo il muro di spina della navata sinistra in cui si può già vedere il nuovo schema strutturale, costituito da putrelle e pilastri in cemento armato, ed il taglio delle travi in legno necessario per alloggiare la nuova struttura.

Demolizione dell'intonaco dell'abside centrale con ripristino delle antiche pietre a vista.



Navata centrale. Esecuzione dei micropali di fondazione per le nuove strutture in c.a. e putrelle.


La macchina al lavoro nella navata di sinistra. Esecuzione delle palificazioni per supporto dei plinti di fondazione.


I lavori di ricerca delle originarie strutture danno i primi frutti. Torna alla luce un arco originale tra due antiche colonne.



I lavori di picchettatura evidenziano le primitive arcate che presto torneranno, quando le colonne saranno liberate dalla camicia di muratura nella quale erano state inglobate, alla vista dei fedeli.

Il cortile dell'Istituto viene interdetto al passaggio dei pedoni per permettere ai mezzi pesanti di portare in sede le grandi putrelle.

La gru elevatrice completa le operazioni di posizionamento delle strutture in acciaio.


Si lavora ormai a contatto con il soffitto che fa da pavimento al sovrastante reparto.


Arcate residue dopo le opere di demolizione delle strutture sovrapposte.